I succhi fatti in casa garantiscono maggiore genuinità e varietà rispetto a quelli industriali, contribuendo a rafforzare le nostre difese immunitarie, a depurare l’intestino e a prevenire malattie. Senza contare il ruolo fondamentale in molte diete. Ci sono due tipi di elettrodomestici per produrre ottimi succhi di frutta o di verdure: gli estrattori di succo e le centrifughe.

Centrifuga

La centrifuga funziona attraverso una lama piatta, alla base del macchinario, che ruota ad alta velocità e che separa la polpa (e fibra) dal succo. Nella spremitura entrano in gioco il calore, prodotto dalla forza centrifuga, l’elettricità statica e l’aria. La frutta e la verdura sono inseriti anche interi, nell’apposita apertura, e spinti verso la lama e il filtro a fori molto piccoli.

Svantaggi centrifuga

Sicuramente l’attrito e il calore “da frizione” prodotto causa quella ossidazione che mette a repentaglio le sostanze nutritive e gli enzimi di frutta e verdura (con tutti i benefici ad essi legati): molte macchine raggiungono anche i 50°. Comunque le centrifughe moderne consentono di avere succhi in pochissimo tempo, senza quindi alterare la temperatura dell’alimento introdotto.
La centrifuga non è adatta per verdure a foglia, per erbe di grano e per frutti particolarmente pastosi come la banana.
Inoltre i succhi di frutta da centrifuga, come quello di mela , tendono ad ossidarsi in poco tempo; e inoltre presentano una schiuma dovuta all’aria incorporata nel processo di centrifuga.

Vantaggi centrifuga

E’ più veloce ed è possibile inserire frutta intera senza doverla tagliare a pezzi come per l’estrattore, rivelandosi quindi pratica e veloce. Il suo prezzo, come le sue dimensioni, sono contenute.

Estrattore di succo

L’estrattore invece agisce ad una velocità decisamente più bassa e non produce calore (a meno che non sia sotto sforzo con alimenti più ostici); conseguentemente si mantengono inalterate le sostanze nutritive, le vitamine, gli enzimi e i minerali. L’estrattore funziona con un “processo di masticazione“: dentro un filtro a trama stretta, c’è un torchio o coclea che ruota e letteralmente pressa la frutta o verdura introdotta.

Vantaggi dell’estrattore di succo

I succhi sono molto più ricchi di sostanze nutritive e di qualità maggiore. Gli estrattori consentono di ottenere fino al 30% in più di succo: un succo che, a differenza di quelli prodotti da centrifuga, non è liquido ma denso e cremoso, non ha schiuma, e non si ossida subito ma si mantiene gradevole al palato, con un fresco profumo fino a 48 ore.
Consente di estrarre succo anche da verdure a foglia come lo spinacio, dall’erba di grano e da erbe aromatiche; da verdure fibrose; da frutti duri come il melograno, con il suo succo che è un elisir per la salute; da frutta secca come le mandorle e ottenere così il latte di mandorle.

Svantaggi estrattore di succo

E’ meno rumorosa ma decisamente più lenta. Oggi ci sono macchine che offrono 40 giri al minuto.
La frutta si inserisce solo a pezzettini. Ha un prezzo piuttosto alto.

Prezzo

Il prezzo di una centrifuga può arrivare a massimo 200 euro. Un estrattore di qualità può arrivare anche a mille euro. Sicuramente meglio avere in casa una centrifuga di ottima qualità, che un estrattore mediocre.